“HISTOROCK…AGAIN” è una “creazione” di Romano Firmani, arguto e competente professore del Liceo Scientifico che per il secondo anno consecutivo ci ha coinvolti in questa affascinante avventura chiedendoci di tradurre in scene vive ciò che lui ha immaginato. L’allestimento parte dalle pagine dei libri di storia, arricchite dall’energia delle canzoni rock più famose, e si propone di tirar fuori le giuste emozioni toccando temi ancora caldi come I DIRITTI CIVILI, LA GUERRA DEL VIETNAM e LA FAME IN AFRICA. Questi i tre capitoli in cui è suddivisa l’opera che volutamente si apre con “Viva la vida”, nota canzone dei Coldplay dedicata a tutti i giovani e in particolare agli studenti del Liceo: vivere vuol dire infatti anche elevarsi, significa crescere umanamente e culturalmente e toccare vette che appartengono alla Bellezza, sentire le immaginifiche emozioni che il Teatro, la Musica, la Letteratura, la Scienza e l’Arte tutta sa darci e che solo una sensibilità particolare verso questi tesori ci fa apprezzare, approfondire e promuovere. Partendo da questi profondi convincimenti, che sono l’essenza del Progetto Culturale Fly Communications abbiamo trovato fantastico riprovare anche quest’anno l’esperimento andato a buon fine l’anno scorso con “Historock”. Un lavoro davvero importante per il quale dobbiamo ringraziare non soltanto il Prof. Firmani, al quale va la profonda stima della Fly Communications, ma anche la lungimiranza della Preside, Dott.ssa Latini, che crede nella nostra Associazione, in questi giovani e nella grande potenza dello strumento Teatro per la loro crescita umana. Questo si evince ancor di più se si pensa che gli studenti hanno tirato su lo spettacolo in piena autonomia ideando e realizzando le scenografie, disegnando le coreografie, imparando e cantando canzoni a volte neanche facili, progettando e definendo un video che, con le sue slides, accompagnerà gli spettatori in questo percorso attraverso la storia utilizzando immagini a volte toccanti, a volte divertenti. Una classe di giovani che rappresenta il nostro futuro, un gruppo di studenti che ha capito cosa vuol dire crescere, imparare, migliorarsi giorno dopo giorno e chiedere a se stessi sempre qualcosa in più meravigliandosi per tutto, incuriosendosi ed interessandosi a ciò che li circonda e lasciandosi stimolare da chi davvero intende mostrare loro che attorno, se vogliamo, c’è solo BELLEZZA.

Viva la Vita, Viva la Cultura dell’Uomo.